La ginnastica

Cenni storici | S.G.V. UMBERTO I° dal 1875
La ginnastica è uno sport che prevede l’esecuzione da parte degli atleti di sequenze più o meno lunghe di movimenti che richiedono forza, elasticità e abilità cinestetica (la cosiddetta coordinazione). La ginnastica è sicuramente uno degli sport più antichi: esso si è sviluppato a partire dagli esercizi che i soldati dell’antica Grecia eseguivano per rimanere in forma, dagli esercizi per migliorare l’abilità di salire e scendere da cavallo e dalle tecniche acrobatiche circensi.
Il termine ginnastica deriva dal greco “gymnos” che significa “nudo” e nudi erano gli atleti dell’antichità che la praticavano. Nell’antica Grecia la ginnastica aveva un’alta valenza educativa e veniva praticata nel ginnasio, il luogo dove i giovani ricevevano anche insegnamenti di filosofia, musica e letteratura.
La ginnastica moderna, come prevedono le regole della Federazione Internazionale di Ginnastica  incorpora in se sei discipline:
-ginnastica artistica
-ginnastica ritmica
-trampolino ginnico
-ginnastica aerobica
-ginnastica acrobatica
-ginnastica generale
La ginnastica artistica è l’unica specialità sempre presente fin dalla prima edizione dei giochi olimpici anche se solo nella sua versione maschile. In realtà, la ginnastica artistica è suddivisa in due sezioni, maschile e femminile, non solo per la tipologia di attrezzi, ma anche per le diverse caratteristiche messe in risalto dagli stessi: la forza e la coordinazione per gli uomini, l’elasticità e la leggerezza per le donne. Di solito, gli esercizi vengono eseguiti con attrezzi come il cavallo con maniglie, le parallele o la sbarra, ma è prevista anche la prova al corpo libero.